Home

Syndication

Salvatore Di Natale, "Il demone della traduzione e della (perversa) auto traduzione" PDF Stampa E-mail
Nell’ambito del Ciclo di Incontri e Letture "Poesia, ancora", a cura di Arturo Martorelli, lunedì 16 dicembre, alle 16.30, presso la sede dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici in Palazzo Serra di Cassano, Salvatore Di Natale presenta: Il demone della traduzione e della (perversa) auto traduzione. Conversazione con Giovanni Maffei.
La pratica della traduzione (da Baudelaire a Mallarmé, da Dante a Montale) è stata una costante della ricerca poetica di Salvatore Di Natale. Traduzione intesa, ovviamente, come appropriazione/ricreazione del testo “illustre” da parte del poeta-traduttore. Riscrittura, quindi, più che traduzione tel quel. Col tempo, Di Natale ha seguito tale procedimento anche nella sua rivisitazione dei propri testi in versi. Autocommento, intertestualità, pastiche ironico? L’autore stesso esita nell’etichettare codesta modalità di scrittura. Di Natale tenterà un bilancio di un lavoro ormai trentennale, mettendosi opportunamente en question, discutendone con Giovanni Maffei.
 

Presidente Presidente:
Antonella Basilico Pisaturo

Didattica
Rosa Giordano

Resp. PLIDA

Enza Sommella 

Eventi

Certificazione PLIDA

Certificazione PLIDA

Prova il tuo Italiano

Prova il tuo Italiano
© 2017 Societ� Dante Alighieri - Comitato di Napoli